Meditazione Vipassana fai da te

Meditazione Vipassana fai da te

Come posso fare una Meditazione Vipassana fai da te?

Se in passato hai già fatto una delle mie meditazioni guidate in realtà lo sai già.

Meditazione Vipassana fai da teSia la meditazione del calmo dimorare sia la meditazione per indaffarati di fatto sono Vipassana;

le meditazioni guidate ti servono in qualche modo, per abituarti a fare quest’esperienza in modo tale che dopo averla fatta e rifatta con la mia guida audio, tu possa farla da te, quindi un modo molto semplice per fare la meditazione Vipassana fai da te è seguire le meditazioni guidate che ti danno quelle indicazioni iniziali per poi andare per conto tuo.

Idealmente, secondo me, è proprio quello che uno dovrebbe fare, cioè dopo un po’ cercare di fare da se;

il modo per fare da se è usare un timer… questo lo consiglio vivamente, non è necessario, non è fondamentale, si può meditare benissimo anche senza timer, ma il suo utilizzo ti aiuta a mantenere l’attenzione non al tempo che scorre, ma all’esperienza che stai vivendo, quindi affidi l’avviso ad un timer e fai da te.

Fare una meditazione Vipassana “fai da te” è comunque relativamente semplice, il mio consiglio è:

  1. All’inizio cerca di osservare di più le sensazioni del corpo, concentra di più l’attenzione sul caldo, sul freddo, sulle sensazioni, le percezioni che hai normalmente, la pressione che hai sulla sedia o sul materasso su cui mediti, insomma dipende in che posizione stai, però c’è la pressione da qualche parte del corpo, per esempio la parte della pianta dei piedi, sentire anche quella, la seduta sul sedere, la seduta sulla sedia…tutte queste cose inizialmente ci aiutano a ritrovare una centratura e in qualche modo stiamo facendo una Samatha;
  2. Quindi a quel punto ritorna un po’ a percepire il corpo nel suo insieme, quando percepisci il corpo nel suo insieme in modo quasi naturale, potrai notare il movimento respiratorio, a quel punto il mio consiglio è ancòrati al respiro, lì dove lo hai sentito di più, quindi nota il respiro e decidi che ogni volta ti renderai conto di esserti distratto, ritorni al respiro, proprio in quel punto… quindi decidi qual è la tua ancora.
  3. Per un po’ rimani sul respiro proprio in quel punto, in modo quasi naturale ti verrà spontaneo passare in Vipassana

Che cos’è quindi la Meditazione Vipassana?

E’ la visione totale del campo esperienziale

detta così sembra complicatissima, in realtà vuol dire semplicemente: stai con le cose così come sono!

Praticamente potrai percepire le sensazioni a livello del corpo e stai con quelle molto semplicemente, ecco che in questo modo hai già fatto una meditazione “Vipassana fai da te” molto semplicemente.

Ovviamente quando senti il bisogno di ricentrarti, in quanto la mente è distratta ecc…, ritorna al corpo e al respiro (ovvero ritorni a Samatha), se hai poco tempo torna alla meditazione del calmo dimorare, certo la vita di tutti i giorni è potente nel distrarci, ma questa azione di tornare al corpo (e al respiro) ti permette di portare la consapevolezza anche ne tuo quotidiano che come sai è proprio quello che suggeriso di fare con la meditazione per indaffarati

 

ricapitolando
ecco come fare una “meditazione Vipassana fai da te”
in 4 semplici mosse:

 

  1. in una posizione comoda osserva le sensazioni del corpo (fase Samatha)
  2. comincia a focalizzare la tua attenzione sul respiro (fase Samatha)
  3.  permetti alla mente di osservare ogni sensazione o pensiero che emerge (fase di esplorazione Vipassana)
  4. quando ti accorgi di essere trascinato via dai pensieri non osservare più ma, dolcemente, ritorna al respiro (il punto nr 2.)

 

Ecco inoltre un video in cui svelo in 3 modi diversi e semplicissimi, come fare la meditazione vipassana:

Immagine anteprima YouTube

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *